Web professionale: dalla teoria alla pratica

Web professionale: dalla teoria alla pratica

Per chi vuole intraprendere un percorso di web professionale – per sé, l’azienda, per un progetto creativo o di lavoro – non mancano manuali, corsi anche a distanza e fiumi di articoli che ogni giorni si possono rintracciare anche con una certa facilità.

Dalla teoria

La teoria nel web professionale è composta da tantissime nozioni, informazioni, indicazioni, linee guide, e procedure, istruzioni tecniche, accorgimenti e pratiche avanzate.

La teoria però risente di una grande variabile del web: i cambiamenti.

Tutto ciò che viene scritto o diffuso (anche con lezioni audio o video, ad esempio) è fortemente legato al momento di realizzazione e pubblicazione.

Il momento, in realtà è la chiave necessaria per interpretare adeguatamente qualunque teoria su pratiche professionali online. Ad esempio è sempre consigliabile controllare la data dell’articolo che stai leggendo (se tratta di novità su Facebook ed è datato 6 mesi fa, contestualizza: non sono più novità).

Alla pratica

D’altro canto la pratica è variabile per eccellenza.
Ogni agenzia, professionista, freelence, e addetto interno in attività digitali sa che ogni nuovo lavoro, commessa, realtà aziendale e necessità costituiscono un’esperienza a suo modo unica.

La pratica si forma sul campo, svolgendo direttamente servizi, mettendoci la faccia, testando e misurandosi con problemi, limiti, errori, variazioni nelle valutazioni (di budget, target, obiettivi, community e così via).

Anche la pratica non è esente dall’avvertire i cambiamenti, anzi, generalmente la diretta connessione e il confronto costante favoriscono – nella pratica – scoperte, correttivi, adeguamenti anche in tempo reale.

Quindi la teoria non basta?

Come in tanti mestieri, ovviamente no.
Di solito costituisce un’ottima base di partenza, anche per gestioni interne di taluni servizi e indipendentemente che sia svolta in autonomia o attraverso corsi o lezioni teoriche.

La teoria – salvo non sia di scarsa qualità o approssimativa – non fa mai male, favorisce le fondamenta.

Ma la pratica non è assoluta!

Vero. Ogni caso, come accennavo in precedenza, è un po’ un mondo a parte, tuttavia è nell’esperienza che si rintracciano consapevolezze concrete, guizzi creatività, capacità di problem solving, opzioni e risoluzioni anche in casi d’emergenza: se hai già precedenti a cui rivolgerti, saprai attingere ad ogni punto debole e forte, per fare del tuo meglio.

Il web resta comunque un mercato variabile, declinato e mai assoluto. Nemmeno i più quotati esperti di un determinato settore, sono sempre d’accordo su procedure, dinamiche e strategie!

Cosa c’è dalla teoria alla pratica?

Ci puoi essere tu – se non hai ancora sufficiente esperienza a cui attingere ma hai necessità di seguire o curare attività professionali online.

Occorre però considerare le opportunità di colmare la distanza – tra teoria e pratica – con:

  • una formazione mirata, di stampo pratico oppure;
  • consulenze professionali specifiche.

In Conclusione

Sono numerose le attività online che dalla teoria alla pratica mostrano differenze o adeguamenti alla specifica realtà, a volte si tratta anche di incastrare e ottimizzare metodi, strumenti e delineare gestioni funzionali per il caso specifico. Per farlo però, non basta aver studiato, letto tanto, avere i manuali specifici o aver seguito corsi teorici. 

Valuta le tue necessità – per l ‘azienda, per te, per il lavoro, il Business o altro – senza dimenticare il passaggio dalla teoria alla pratica.

Considera potenziali, limiti e contesti delle tue attività professionali online senza trascurare il passaggio dalla teoria alla pratica per definire la miglior strategia digitale, funzionale e consapevole.

Photo credit

Serve aiuto? Se stai valutando una consulenza o un servizio professionale, QUI  trovi il racconto di chi sono e come lavoro oppure contattami e valuteremo insieme se posso essere il professionista giusto per te. 

Restiamo in contatto?

.Restiamo in contatto?

Occasioni semplici e facili, per FARE RETE e COLTIVARE ma solo quando c’è un VALORE.

COLTIVA

| Scopri di più |

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *